Verso Milan Inter con obiettivi chiari!


Roma, 26 settembre - Ancelotti lo aveva sgridato chiedendogli più impegno: lui ha risposto con tre gol in tre gare.
E ora si racconta: Alexandre Rodrigues da Silva, per tutti Pato, vuole battere l'Inter per regalarsi un sogno: «Vinco il derby e mi compro un'isola, il sogno della mia vita».
Patinho, così ribatezzato dai tifosi milanisti, ha le idee chiare sulla sua vita, anche extra-calcistica.
Vuole sposare la fidanzata Stephanie e avere con lei almeno quattro figli. Altro che «bamboccione»! Il giovane Pato non è un ragazzino viziato. Abituato a vivere lontano dalla famiglia dall'età di 11 anni, il «papero» si è confessato alla vigilia del suo primo derby da titolare.
Quello del 4 maggio l'aveva visto subentrare e il Milan vinse per 2-1 con reti di Inzaghi e Kakà. Questa volta sarà il punto di forza dell'attacco rossonero e farà di tutto per lasciare il primo, importante sigillo della sua eccezionale avventura milanista.
. Ecco un estratto dell'intervista. Pato è tornato: tre gol in tre partite: «Pato c'è sempre stato: dov'ero fini­to? Bastava pazientare un po'.
Abbia­mo accusato molti infortuni. La squa­dra è cresciuta con il passare del tem­po. Anch'io ne ho tratto molti benefi­ci». Quali sono i giovani talenti italiani che Pato ammira di più? «Paloschi secondo me diventerà un grande attaccante.
Mi piace molto an­che Giovinco. Balotelli è molto forte. Anche la sua storia di vita vissuta è bella, avvincente». Ma come si fa a diventare Pato? «Bisogna avere la gioia di vivere e di giocare a calcio. Quando ero bimbo era l'unico svago che avevo. Non pote­vo permettermi altro».

dal Corriere dello Sport Venerdì 26 Settembre 2008


Facebook Twitter

0 commenti

Cerca per argomento