E scommetto che qualcuno avrà pensato che il ritorno del Milan al successo nello stadio di casa sia merito dell'assenza di Pato.
Per fortuna che il tutto è dovuto a piccolo malanno muscolare che ha spedito Alexandre sulla tribuna di San Siro e non ci sia dietro nessuna scelta tecnica dell'allenatore.
Ancelotti infatti ha dichiarato:
"Kakà è tornato sui suoi livelli, quando non c'è la sua assenza si sente. Ha sbloccato la gara e le sue accelerazioni sono sempre state importanti. Inzaghi ci poteva essere utile, si è visto, purtroppo è stato spesso fermo. Pato è sempre Pato. In qualche modo faremo.
Seedorf è stato un po' decentrato, per avere maggiore compattezza. È stato un po' un ritorno all'antico, anche in passato spesso abbiamo giocato così...
Ronaldinho è un grande campione, che ha avuto un'annata difficile. Ma il suo valore non si discute.
La società ha fatto un grosso investimento su Pato e Sheva ha caratteristiche simili al brasiliano. Sarebbe più indicato un altro tipo di attaccante".

Il tifo organizzato rossonero ieri sera ha però manifestato contro la campagna acquisti che si configura per la prossima estate, alla luce anche dei risultati degli ultimi anni.
Un comunicato diffuso durante la partita e firmato "Old Clan" sottolinea alcuni problemi nella gestione della società:
  • un presidente assente che non ha più gli stimoli di una volta e la voglia di investire
  • negli ultimi tre anni l’unico acquisto azzeccato è stato solo quello di Pato
  • basta con i giocatori in fase calante e con continui problemi fisici
  • gli abbonati (tanti) presi in giro da promesse non mantenute
  • una rosa non all’altezza del Milan con molti giocatori forti mai presi e finiti alla concorrenza
  • un no secco a Shevchenko, che ha 32 anni e non permetterebbe di acquistare un giocatore extracomunitario più giovane e più forte.
Se non è bastato il veto di Ancelotti sul ritorno dell'ucraino sortirà qualche effetto quello del popolo rossonero?

Dopo l'ennesimo morto, il nostro no alla violenza nel calcio firma anche tu il post basta alla violenza nel calcio!

Facebook Twitter

0 commenti

Cerca per argomento